Maurizio e i VIP al casello

esattore-maurizio“Tanti anni fa il telepass era diffuso pochissimo e quindi anche i personaggi famosi passavano nelle piste manuali.”

Maurizio da trentasette anni dipendente di Autovie Venete lavora a Venezia est e di vip ne ha visti parecchi… qualcuno lo ha anche omaggiato di un foulard, molti di una foto con autografo!

Oggi il lavoro è cambiato perché l’automazione ha velocizzato le operazioni a vantaggio degli utenti riducendo però le opportunità di rapporto diretto con chi transita al casello”.

“Il rapporto personale esattore-cliente però – ci racconta Maurizio – è ancora molto apprezzato, forse più che in passato. Un sorriso, un buongiorno allegro, una battuta, sono molto graditi dagli utenti, probabilmente perché rasserenano la giornata”.

E allora …non dimenticate anche voi di ricambiare con un sorriso il saluto del vostro esattore J

Vogare oh oh ….

305“Durante la bella stagione mi alleno 3 o 4 volte alla settimana – racconta Marco Finocchiaro – dalle 5 alle 7 del mattino o la sera tardi, e poi ogni sabato e domenica. Un sacrificio? Sì, ma non mi pesa perché il canottaggio è la mia passione”.

Eh già ….nonostante gli impegni di lavoro (è geometra in forza all’area sviluppo di Autovie Venete) e di famiglia, Marco è un ragazzo super sportivo !

Trionfatore, nel 2010 al “Tricolore Master” assoluto (campionato italiano comprendete diverse categorie – lui le ha vinte tutte…) che si è svolto a Piediluco in Umbria, partecipa a campionati nazionali e internazionali.

Un campione per collega !

Autovie road Runners !

Lo sapevi che ben 2 squadre formate da valorosi podisti, maratoneti, camminatori dell’ultima ora invadono ogni anno Udine a dicembre ( anche con la neve!) per partecipare a Telethon ???

Telethon è una maratona di corsa che dura 24 ore nata per raccogliere fondi per aiutare la ricerca sulle malattie genetiche.

Telethon è solidarietà, sport e amicizia. E’ un’occasione per vivere la città riappropriandosi delle strade; per “invadere” con i gazebo gli spazi solitamente occupati dalle auto; per misurare la propria forma fisica e, se il risultato non è dei migliori, per formulare buoni propositi. Telethon è, in ogni caso, sempre una festa, un appuntamento al quale Autovie Venete è proprio affezionata!

I Road Runners della Società ogni anno vantano oltre 500 km percorsi!

Grazie alla ricerca finanziata, per molti bambini nel mondo esiste, finalmente, la reale possibilità di un futuro libero dalla malattia.

Autovie ama gli animali!

C’era una volta un miagolio, flebile flebile, che si percepiva dal tunnel sotterraneo che collega la carreggiata est con quella ovest dell’autostrada A4 nei pressi di Latisana.

I primi sopralluoghi furono senza successo: il tunnel è attraversato anche da tutti i servizi necessari al funzionamento del casello, grandi tubi e condotte di vario genere. Un posto ideale, per un gatto spaventato che vuole nascondersi. “A quel punto gli esattori hanno tenuto d’occhio le scale d’accesso alla cabina – si legge -. E proprio da una di queste, a un certo punto, è spuntata la testolina di un gattino nero nerissimo e molto spaventato. Abbandonato sul piazzale da una vettura che ha approfittato degli ampi spazi antistanti al casello per rallentare e buttarlo fuori dall’auto.

Il povero gatto, per fortuna, anzichè dirigersi verso il centro del piazzale, dove transitano le auto, si è diretto verso la cabina di esazione, trovando rifugio nel tunnel. L’esattore che lo ha recuperato se lo è anche portato a casa, dove però di felini ne ha già più d’uno”.

Il lieto fine arriva comunque, grazie a un tam tam telefonico che come sempre ha funzionato. Destinazione finale del micio Cividale del Friuli, dove ha trovato casa definitivamente: “E’ proprio vero che “l’importante è avere fortuna nella sfortuna”!

 

Autovie goes to Hollywood!

Dovete sapere che l’autostrada e più precisamente l’area di servizio di Bazzera qualche mese fa si è trasformata in un set  cinematografico.

Una troupe di 20 persone ha invaso pacificamente gli spazi dell’area per la curiosità dei viaggiatori che hanno apprezzato un insolito diversivo tra un pieno di benzina e un caffè.

Il film si chiama ‘Auf Reisen’ ed è prodotto dalla Wega Filmproduktionsges di Vienna.

Qualche anno fa invece protagonista è stata la A28 dove è stato girato il videoclip “Brivido” che un gruppo rock di Conegliano, gli “Scotch Ale” hanno utilizzato per partecipare a una serie di eventi musicali.

Link >>> https://www.youtube.com/watch?v=1ygJ3CT_NY4

 

 

Gianni Tornado, al lavoro e nel tempo libero sempre sulla strada!

Tornare da Salisburgo e arrivare fino a Mira (Venezia) in bicicletta? Un gioco da ragazzi se a farlo è il collega Gianni Rossi, ausiliario alla viabilità in destra Tagliamento e socio del gruppo ciclismo.

D’altra parte per uno che pedala da 25 anni e che affronta corse “extreme” non poteva essere altrimenti.

Solo lo scorso agosto, in sella alla sua bicicletta, ha macinato la bellezza di 1200 chilometri con 25000 metri di dislivello durante una delle “extreme random” più impegnative e affascinanti al mondo. Si è trattato della 20K: una lunga corsa in bici affrontata assieme all’amico Marco Tamelli (amico emiliano conosciuto in uno dei tanti trail), con partenza a Pinerolo (Piemonte) attraversando l’arco alpino italo francese e giungendo a Finale Ligure (Liguria).

Gianni è sicuramente uno sportivo doc, tra palestra, bicicletta e piscina, non si fa mancare nulla. Ma, una particolarità che lo contraddistingue da altri appassionati è che i risultati non gli interessano granché. “Non affronto la gara con la smania di arrivare primo, di vincere. Mi interessa godermi il momento e sentirmi bene mentre pedalo. Mi confronto semplicemente con me stesso”, ammette.

Prepararsi ad imprese simili richiede tempo e sacrifici ! E il lavoro ? Per fortuna è organizzato a turni e questo gli permette di coltivare al massimo la sua passione!  “

Forza Gianni!

 

 

Iuri Bottos, passione scherma!

La paternità del primo trattato di scherma, il “Flos duellatorum”, risalente al 1409, è di Fiore dei Liberi, cittadino cividalese. E a Cividale c’è un’associazione, l’ “Accademia Fiore dei Liberi” che ha come scopo quello di diffondere il più possibile la passione per la nobile arte della scherma. E di Cividale è Iuri Bottos, presidente dell’Accademia oltre che, ovviamente, dipendente di Autovie Venete.

Iuri, appassionato di scherma fin da giovanissimo pratica tutte e tre le specialità: fioretto, sciabola e spada.

Come presidente dell’associazione, Iuri ha il compito di organizzare le gare e di promuovere l’Accademia sfruttando diversi canali: volantinaggio, il sito internet dell’associazione (http://www.fioredeiliberischerma.it/), la pagina Facebook “Fiore dei Liberi”, la partecipazione ad alcune manifestazioni (come la Festa dello sport nella sua Cividale) e la presenza nelle scuole, dove, in seguito ad appositi accordi, nelle ore di educazione fisica viene svolta, per un certo periodo, l’attività di scherma.

Iuri parla anche delle difficoltà di conciliare tutti gli impegni: famiglia, sport e lavoro. “Non è facile – ammette – serve tanta passione“.

La stagione di scherma è infatti piuttosto intensa: i primi allenamenti cominciano a settembre e terminano a giugno, ma ad agosto sono previste due settimane di ritiro in montagna e non certo per riposarsi.

Instancabili, insomma, questi schermidori che a suon di sciabolate hanno fatto conquistare all’Accademia una stella di bronzo per meriti sportivi dal Coni.

Hai qualche storia da suggerire?

Raccontacela,  Pubblicheremo le più interessanti!

To Top